Tutorial condensatori

Tutorial condensatori

Esistono diversi tipi di condensatori. Una prima distinzione di base si ha tra condensatori senza polarità e quelli con la polarità. Normalmente la maggior parte dei condensatori con valori da 1pF a 820nF sono
non-polarizzati e quelli da 1 μF a 1000μF sono polarizzati. Entrambi hanno eccezioni. I condensatori sono di solito conosciuti per avere una tolleranza di 5-10% rispetto al proprio valore. Alcuni condensatori elettrolitici hanno tolleranze ancora più elevate, come il 20 (per il nostro scopo, il valore della tolleranza è marginale).

Di seguito i tipi fondamentali di condensatori non polarizzati di nostro interesse:

- Ceramici a forma di disco;

- Film Polyester Mylar (colore verde);

- Ceramici monolitici (colore giallo ocra);

- CBB: colore rosso;

Tutti i condensatori elencati sono normalmente in grado di gestire le tensioni come 25V, 50V, 100V o
200V, quindi sono perfetti per i nostri scopi. Personalmente ritengo che i condensatori sopra i 300V sono troppo per questi circuiti. E ancora, una maggiore tolleranza per le tensioni rende i corpi sempre più grandi.Poi ci sono i valori superiori a 1 μF. Questi sono di solito elettrolitici in alluminio o tantalio. Gli
elettrolitici di base sono a buon mercato, ma è noto che muoiono nel tempo. Quelli al tantalio costano
10 volte di più, ma sono piccoli e durano all’infinito. Gli elettrolitici sono dimensionati per tutta la mappa per le tensioni massime. Per i nostri scopi, è da 16V in su. Userei qualunque elettrolitico che è costruito per tensioni da 25V a 250V. Maggiore tolleranza significa grande corpo del componente. Non utilizzare i condensatori da 10V o inferiori in circuiti da 9V. Il funzionamento del condensatore ad un valore vicino alla sua tolleranza di tensione riduce la sua aspettativa di vita ancora di più. Altra documentazione su internet dice che si dovrebbe utilizzare sempre il doppio della tolleranza - il che significa che per circuiti da 9V si dovrebbero usare condensatori da 18V almeno.

Attenzione: i condensatori elettrolitici devono essere collegati al circuito rispettando la polarità
rappresentata sull’involucro esterno. Se collegati con polarità invertita, gli elettrolitici tendono ad
esplodere.

Quasi tutti i condensatori sono disponibili in vari tipi di layout, come radiale e assiale.

Scopri i nostri condensatori QUI.